Descrizione

 Il vino che più di ogni altro esprime il territorio, mutua dal territorio stesso il nome. In Friuli in effetti il Friulano (l’ex Tocai, per intenderci) è praticamente sinonimo di vino bianco. Chiamato anticamente ‘Savignonassa’ per alcune similitudini con il Sauvignon, è destinato a diventare il portabandiera dell’enologia friulana.

Caratteristiche

  • Uve: Tocai Friulano 100%
  • Provenienza: Oleis di Manzano, vigneti di proprietà
  • Altitudine: 100 – 150 m s.l.m.
  • Tipologia di terreno: Marne eoceniche
  • Metodo di allevamento: Guyot e Sylvoz
  • Densità d’impianto: 4.500 ceppi per ettaro
  • Resa delle Uve: circa 60 quintali per ettaro

Bottiglie

6 bottiglie coricate da 750ml

Area download

Bottiglia Scheda Etichetta

Vinificazione

Le uve diraspate vengono sottoposte a spremitura soffice e criomacerazione. La fermentazione alcolica avviene in acciaio, alla temperatura costante di 16°C. Alla parziale fermentazione malolattica, segue una permanenza sui lieviti di circa quattro mesi e il successivo imbottigliamento e riposo in vetro per almeno due mesi.

Il Vino

Colore giallo paglierino di moderata intensità. Olfattivamente alle sensazioni minerali ne aggiunge altre, di orto coltivato (salvia, fiori). Conquista il palato con sensazioni corpose e aromatiche che non necessitano di ricordare i frutti, ma sensazioni più complesse. Chiude con una netta sensazione di mandorle tostate.

Abbinamenti

Aperitivo friulano per antonomasia, irrinunciabile l’abbinamento con il rinomato prosciutto crudo di Sauris. Sposa bene i salumi in genere, compresi gli insaccati. Piacevole sui formaggi, anche freschi e grassi. Ottimo sul pesce, con frittate, risotti. Da provare anche la tradizionale abbinata con uova e asparagi.